L’aeroporto di Venezia Tessera (Marco Polo – Venice Airport) è il terzo scalo italiano per passeggeri gestiti sito a 13 km dalla città lagunare di Venezia. L’aeroporto veneziano deve il suo nome al celebre mercante e viaggiatore veneziano Marco Polo.

Venice Airport – Aeroporto Marco Polo – Venezia Tessera

World of Venice - Tessera Airport

Negli anni l’aeroporto di Venezia è maturato molto e grazie al mio lavoro ho avuto modo di osservare da vicino molti di questi cambiamenti. In questo articolo vediamo alcuni dettagli dopo il mio ultimo transito a Settembre 2018.

Subito dopo i controlli di sicurezza, grande spazio è riservato allo store World of Venice. Come il nome lascia facilmente intendere si tratta della location ideale dove reperire souvenir della città lagunare. Senza scendere nei dettagli, i prezzi sono mediamente più alti rispetto a negozi simili fuori dall’aeroporto: la comodità ha un prezzo!

Superata l’iniziale area dedicata a negozi e vendita di alimenti, ci si trova di fronte alla prima serie di monitor informativi. Come si vede nella foto qui di seguito la visibilità non è certo delle migliori in caso di giornate soleggiate. Un fastidioso riflesso rendere poco leggibili gli schermi se non da un punto di vista esattamente ortogonale. Probabilmente SAVE (Società di gestione dell’Aeroporto) dovrebbe valutare l’adozione di schermi antiriflesso. Non si tratta di un dramma ma evidentemente nessuno ha mai valutato la fruibilità degli schermi dopo l’installazione.

Una volta identificato il gate di partenza del mio volo e l’assenza di ritardo posso organizzare il mio tempo airside. L’aeroporto di Venezia si articola su tre piani. Al piano superiore troviamo le varie lounge, area ristoro e qualche ulteriore shop, al piano terra la maggior parte degli shop e dei gate mentre al piano inferiore troviamo le partenze “low cost“.

Ed è proprio al bar del primo piano che decido di acquistare un panino ed una bottiglia d’acqua prima di dirigermi verso l’area extra-Schengen per il mio volo. La visuale sulla pista, dal primo piano, non è male. Non si vede tutta l’area parcheggio ma si riesce comunque a seguire le operazioni di atterraggio e decollo. La scelta all’area ristoro del primo piano è ampia e variegata, come facile aspettarsi è altrettanto inutilmente cara.

Seguici sui social: