Pub The Forty Foot Dun Laoghaire

Praticamente sul lungomare, in posizione strategica per offrire una vista senza precedenti sul porto di Dun Laoghaire, troviamo il pub The Forty Foot parte della catena JD Wetherspoon. Dun Laoghaire è facilmente raggiungibile tramite Dart o autobus e per chi arrivasse in auto ci sono diversi parcheggi a pagamento e qualcuno gratuito nelle immediate vicinanze del locale The Forty Foot.

Il locale si presenta molto ampio, con diversi tavoli sui due piani della struttura. Da intimi tavoli per due fino al tavolo da otto per i gruppi più numerosi. Il menù è abbastanza semplice e copre i classici piatti di un pub: dalla colazione agli hamburger passando per fish&chips senza trascurare carne e pizza. Insomma difficile non trovare qualcosa che piaccia!

Gourmet Burger con patatine e anelli di cipolla
Gourmet Burger con patatine e anelli di cipolla

La qualità dei piatti è nella media, nulla di eccezionale ma soddisfacente per un pranzo/cena con amici. Decisamente da migliorare la presentazione, piuttosto scarna e poco invitante. Il servizio è generalmente veloce e cortese. Teniamo conto che – a meno di utilizzare l’app – l’ordinazione deve avvenire al bar. Non è scritto da nessuna parte quindi non è inusuale notare turisti in attesa di ordinare attendere anche per diverse decine di minuti. Forse su questo il locale potrebbe inserire una nota sulla prima pagina del menù, sempre disponibile ad ogni tavolo.

Sul piano economico, The Forty Foot ha un menù decisamente aggressivo ed il conto non presenta sorprese, guadagnandosi il premio per il pub più cheap più della zona di Dun Laoghaire.

Vista sul porto
Vista sul porto

La terrazza esterna, aperta tutto l’anno, offre una bella visuale sul porto e sulla costa. Ben curata l’estetica della terrazza con illuminazione decisamente scenografica.

L’offerta beverage è buona, con molte birre alla spina e tante altre in bottiglia. A seconda del periodo, diverse birre sono in offerta – interessante quindi provarle e conoscerle. Non si trovano birre innovativa come quelle della Guinness Open Gate Brewery ma la lunga lista non lascia a bocca asciutta!

Coca Zero e Coors Light
Coca Zero e Coors Light

Sicuramente c’e’ spazio per migliorare qualche dettaglio, ad esempio le condizioni dei bicchieri (vedi scritta light consumata) ma – in generale – non parliamo di un pub high-class quanto di un locale il cui target è la fascia media: non per nulla è spesso necessario aspettare per trovare un tavolo libero!