4.3
(3)

Kakebo (Kakeibo) è un termine giapponese utilizzato per identificare il libro dei conti di casa a cui i nipponici sono soliti affidare la gestione del budget personale. Si tratta di una agenda in cui registrare le entrate e le uscite ma soprattutto permette riflettere sulle tue abitudini di spesa, per imparare a risparmiare e a migliorare la gestione delle finanze.

Senza andare a disturbare i giapponesi, i nostri nonni e bisnonni erano soliti far quadrare in conti a fine mese tenendo traccia delle spese. Il Kakebo è un’invenzione cartacea. Scrivere nero su bianco, infatti, è un ottimo modo per organizzare il budget personale e familiare, tenendo sotto controllo entrate e uscite.

Come funziona il Kakebo

Per rendere efficace il Kakebo è necessario segnare nel dettaglio tutte le spese, le entrate, le abitudini familiari, lo stile di vita e, soprattutto, le strategie che potranno portare ad un discreto risparmio di denaro (es. preparare a casa il pranzo durante la settimana invece di comprarlo fuori).

Kakebo evita lo stress dovuto ad una cattiva gestione finanziaria, permette di sviluppare autodisciplina e migliorare la conoscenza di sé. I giapponesi lo considerano uno strumento che aiuta a migliorare la tranquillità dell’anima e libera energie mentali.

  1. Ad inizio mese scrivi il bilancio da cui parti (entrate e uscite fisse), quanto vorresti arrivare a risparmiare (obiettivo) e che promesse ti fai.
  2. Durante il passare dei giorni, prendi nota delle tue spese e classificale correttamente nel loro spazio.
  3. Al termine del mese (e a fine anno) fai il bilancio di come è andata, rivedi entrate, uscite e soprattutto se hai raggiunto il tuo obiettivo.

Trucchi per risparmiare

Le spese non sono tutte uguali. Prima di tutto, troviamo le spese fisse che consistono in canone d’affitto o rata del mutuo, bollette varie (telefono, luce, gas, Internet, ecc…). Le altre uscite si suddividono in quattro categorie: spese di sopravvivenza (es. cibo, trasporto, salute), optional (es. divertimento, tempo libero), cultura e spese extra (es. emergenze, acquisto di un elettrodomestico…).

Il Kakebo include la sezione “Trucchi per risparmiare” che funziona come un promemoria delle idee e strategie messe in atto per risparmiare denaro. Ad esempio, mettere da parte 5 euro ogni mese per poi trovarsi con 60 a fine anno oppure passare ad un operatore telefonico meno costoso (es. Very Mobile con ricarica gratuita da 5 euro).

Acquista Kakebo online

Quanto ti è piaciuto questo articolo?

Clicca per votare

Voto medio 4.3 / 5. Voti: 3

Nessun voto per ora.

Ora che hai votato....

Condividici con i tuoi amici!

Ci dispiace non ti sia piaciuto questo articolo!

Aiutaci a migliorare.

Cosa potremmo migliorare?

Seguici sui social: